Cerca nel sito

NAPOLI

La città è tra le più antiche d’Europa, ed è una delle città in cui meglio che in altre il tessuto urbano mette in mostra i segni di un ricco passato. L’aspetto delle sue strade, la ricchezza degli edifici storici appartenenti a diverse epoche, dà al sito un valore universale e senza uguali, tale da estendere la sua influenza su larga parte dell’Europa e non solo. La struttura del centro storico è compatta, ricca com’è di chiese, conventi e monasteri, si sviluppa lungo un numero non troppo ampio di vie principali:Piazza del Plebiscito (che trae il suo nome dal plebiscito che portò anche Napoli nel neonato Regno d’Italia e che vi ebbe luogo il 2 Ottobre 1960) è bordata sul lato orientale dal Palazzo Reale.Questo è una delle quattro residenze utilizzate dalla dinastia dei Borbone, casa regnante del Regno delle Due Sicilie tra il 1730 ed il 1860. Oggi il palazzo e gli edifici adiacenti ospitano il Teatro San Carlo, il Museo di Palazzo Reale e la Libreria Nazionale.

Sul lato occidentale di Piazza del Plebiscito si trova la Chiesa di San Francesco di Paola che borda la piazza stessa con un imponente colonnato e che in più aspetti ricorda l’architettura romana. Il centro storico della città si organizza intorno alla cosiddetta “Spaccanapoli”, il nome deriva dal fatto che la via divide in due il cuore del centro storico cittadino. L’arteria si snoda attraverso una successione di quartieri frenetici, rumorosi, brulicanti delle più diverse attività umane. Quì la città si autorappresenta attraverso un dramma continuamente inscenato, tra le piazze, i palazzi, le chiese, le gallerie, i bar ed i venditori ambulanti. Seguendo Spaccanapoli ci si imbatte nella Chiesa del Gesù Nuovo, nella Chiesa gotica di Santa Chiara con il suo Chiostro maiolicato, poi si giunge nel quartiere di San Gregorio Armeno dove si possono ammirare le famose natività napoletane (i cosiddetti presepi), attrazione prediletta del periodo natalizio. Proprio qui si trovano la Chiesa ed il Convento benedettino di San Gregorio Armeno, con i suoi fantastici interni barocchi e gli affreschi di Luca Giordano.

Il nome di Castel dell’Ovo si lega ad una legenda secondo cui il poeta romano Virgilio, che nel periodo medievale era creduto essere anche uno stregone, aveva posto nelle fondazioni un uovo magico per sorreggere le imponenti fortificazioni. Il castello occupa una piccola isola, prospiciente il quartiere di Santa Lucia, un tempo sede di un importante mercato del pesce napoletano. Il castello edificato a partire dal 1154, fu utilizzato ininterrottamente con varie destinazioni dal periodo normanno a quello della dinastia Hohenstaufen, oggi è sede di importanti uffici pubblici. L’isoletta e tutta l’area circostante sono ricche di ristoranti che propongono menù a base di pesce, l’adiacente via Partenope conduce invece, attraverso un amabile lungomare, all’area di Mergellina.

L’incantevole quartiere di Mergellina ed il suo porticciolo turistico si trovano alla base della collina di Posillipo.

Napoli è nota anche per i suoi numerosi castelli: l’antico Castel Nuovo , anche conosciuto con il nome di Maschio Angioino , è una delle attrazioni più importanti della città, esso fu costruito ai tempi di re Carlo I, gemma artistica ed architettonica della città, si caratterizza per un insieme di stili che vanno dal Gotico francese al Rinascimento fiorentino. Il castello, a lungo residenza reale, si caratterizza per il suo arco trionfele in facciata. Esso ricorda l’ingresso trionfale di Alfonso d’Aragona a Napoli nel 1433. All’interno trova sede il Museo Civico.

Attrazione importante della città è la cupola del Duomo, dedicato a San Gennaro patrono e protettore dei napoletani. All’interno del Duomo sono conservati i resti del santo, martirizzato nel 305 d.C.. Nella Cappella di San Gennaro sono conservate la testa ed un’ampolla con il suo sangue che, miracolosamente si liquefa tre volte l’anno. Secondo la tradizione la mancata liquefazione del sangue sarebbe un cattivo presagio per il futuro della città. La Cappella Carafa, capolavoro del rinascimento napoletano, contiene la tomba di San Gennaro.

Sulla vicina collina di Capodimonte sorge il fantastico Museo di Capodimonte ospitato nell’omonimo palazzo, un tempo residenza reale e riserva di caccia.

Il museo oltre ad ospitare il meglio della pittura napoletana ed italiana dal Rinascimento in poi, ospita anche alcune importanti sculture romane. Ma sono soprattutto i dipinti a farla da padrone con opere che vanno dal 13th al 18th secolo realizzate da maestri quali Simone Martini, Raffaello, Tiziano, Caravaggio, Masaccio, Lorenzo Lotto, Giovanni Bellini, Giorgio Vasari, El Greco, Jacob Philipp Hackert e tanti altri. Il museo è inoltre senza alcun dubbio il luogo migliore per ammirare la rinomata pittura napoletana.

Il Museo Archeologico di Napoli è, nel suo genere, probabilmente tra i migliori al mondo. La struttura destinata in passato a diversi usi, fu ristrutturata nel 1790 così da ospitare le antichità di Pompei ed Ercolano. Qui inoltre si trova anche l’importante collezione Farnese.

Non lontano troviamo la cosiddetta Napoli sotterranea , situata in pieno centro storico in Via dei Tribunali , a tal proposito vale la pena di ricordare che la città ospita anche alcuni siti catacombali che insieme alle cisterne di età romana formano un dedalo di gallerie che si sviluppano sotto vaste aree della città ad una profondità di circa 30 metri.

Nel frattempo tra un museo ed un monumento, non si può perdere l’occasione di gustare un gelato a Mergellina, o il tipico dolce napoletano : la Sfogliatella , rilassandosi sul famoso lungomare.

Certamente tra le prelibatezze da non perdere c’è la famosa pizza !!!  Dalle abili mani dei pizzaioli locali nasce un prodotto ormai ben conosciuto in tutto il mondo. La leggenda racconta che nel 1899, Raffaele Esposito, importante cuoco napoletano, inventasse la prima pizza per onorare la Regina d’Italia, Margherita di Savoia. La pizza fu fatta con i colori della bandiera italiana rosso (il pomodoro), bianco (la mozzarella), verde( il basilico). Da allora questa pizza prese il nome di pizza Margherita che, ad oggi, è tra i piatti più mangiati al mondo.Napoli è la città perfetta non solo per le famiglie, ma anche per le coppie ed i giovani, poichè offre attrazioni adatte a tutte le età!!!

Inoltre è vicinissima alle località più belle del Golfo, dista infatti solo 20 minuti da Capri, 25 minuti da Positano, Ischia e Procida.

Una storia lunga ed affascinante, un luogo dove passeggiare tra arte e tradizione, probabilmente la più bella città del mondo. Napoli è davvero un luogo da non perdere e, come suggerisce il detto locale ” vedi Napoli e poi muori”, dopo aver visto Napoli tutto il resto non conta !!!

Visita guidata di Napoli a bordo di una Vespa d’epoca


LE PRINCIPALI ATTRAZIONI DI NAPOLI VISITATE IN VESPA

Un famoso detto locale cita: “Vedi Napoli e poi muori” , proprio a sottolineare le bellezze e la particolarità di una città che almeno una volta nella vita va visitata.

Noi abbiamo pensato di rendere la visita ancora più speciale, permettendovi di vedere Napoli come non l’avete mai vista: a bordo di una bellissima vespa d’epoca!

Alla scoperta del centro storico più vasto d’Europa, dichiarato dall’ Unesco patrimonio Mondiale dell’Umanità. Resterete stupiti dalla storia, dalla leggenda, da panorami mozzafiato che incontrerete

Duration: 4 hours

Trekking sui sentieri della Divina Costiera


Un modo speciale per scoprire le meraviglie della costiera amalfitana, lontani dal traffico e dalle strade affollate. Passeggiando immersi nella natura, su sentieri accessibili solo a piedi. Un’escursione diversa, per respirare la parte incantevole dei paesaggie e vivere piccoli momenti di vita quotidiana con le persone del posto che incontrerai sul tuo percorso.

Duration: 3\4 hrs

La Costiera Amalfitana e le sue isole in elicottero


La Divina Costiera dall’alto: esperienza in elicottero o aereo ultraleggero

Non è semplicemente un tour…questa è una stupenda avventura! È l’occasione giusta per godere dello spettacolare panorama della Costiera Amalfitana vista dall’alto, volando su Amalfi, Positano, Sorrento e ammirando le sue Isole: Capri, Ischia e Procida. Sorvolare il Parco Nazionale del Vesuvio e, su richiesta, fermarsi a Pompei per una visita alla zona archeologica.

Price: on request  |  Duration: from 1 to 4 hrs

Lungo la Costa o in cima al Vesuvio in bicicletta


Ecoturismo in Costiera Amalfitana o sul Parco Nazionale del Vesuvio: immerse nella natura pedalando in bicicletta!

Un’esperienza salutare, diversa dalle escursioni standard e convenzionali, scegli tra gli itinerari elencati sotto e scopri la costiera amalfitana in modo particolare.

I NOSTRI PERCORSI

Duration: full day

Il break dei Crocieristi: Una giornata a Napoli e Pompeii


Un itinerario ad hoc per i croceristi che vogliono trascorrere qualche ora alla scoperta di una delle città più belle del mondo, Napoli, e proseguire per Pompei. Approfitta ed investi al meglio le ore di sbarco nel porto di Salerno o Napoli, dove troverai un’autista e una guida che ti accompagneranno attraverso le principali attrazioni.

Arrivati a Napoli, famosa per il suo folklore, per l’aspetto artistico e culturale e per la pizza, ci fermiamo a Posillipo, da dove poter ammirare il Golfo di Napoli e il Vesuvio.

Duration: full day

Passeggiando nel Centro Storico di Napoli


Visita Guidata di Napoli

La visita parte dalla famosa Via Toledo, una volta l’arteria responsabile del movimento delle truppe spagnole di occupazione, ed oggi una delle zone pedonali più belle della città.

E ‘possibile in pochi minuti,  prendere la funicolare che sale sulla collina, che domina l’intero centro della città e dove si può visitare Castel Sant’ Elmo, antica fortezza normanna che offre una vista incomparabile della città, del Golfo e del Vesuvio. E’ inoltre possibile visitare la Certosa di San Martino, un vero capolavoro del barocco napoletano.

Duration: half day

Giù per le scale di Napoli


Partendo da Piazza Vanvitelli arriveremo alla Certosa di San Martino percorrendo le famose scale della  Pedamentina. La Pedamentina è un sistema complesso di scale che con i suoi 414 gradini collega la Certosa di San Martino al centro della città. Questa strada fu iniziata nel XIV secolo dagli architetti  Tino Campiono e Francesco de Vito e, nei secoli a venire, numerose ristrutturazioni ed ampliamenti le hanno dato l’aspetto attuale. Storicamente, è stato dotato più volte di sistemi di difesa contro coloro che volevano assediare Castel Sant’Elmo. Oggi rappresenta un record storico di pianificazione urbana, la Pedamentina è interessante anche dal

Price: from € 60,00  |  Duration: half day

Napoli: percorsi tra Arte e Storia


Visita guidata di Napoli

Questo itinerario si concentra sulla parte più antica della città e si snoda lungo le strade utilizzate 2000 anni fa dai Greci e dai Romani.

A pochi metri dal mare si trova il Maschio Angioino, il castello francese di eccezionale bellezza costruito nel tardo Medioevo ed impreziosito trionfalmente nel Rinascimento, è ora sede di importanti istituzioni e del Museo Civico di Napoli.

Duration: half day

Gli scavi Archeologici di Pompei


Duration: half day

Related Sections


Articoli più Commentati

Photo Gallery

Be Sociable

Follow Us

Recommended on

Traveler Rating